La rigenerante bellezza del paesaggio, perché bellezza è consapevolezza


Sfogliando una rivista in salone un articolo ha attirato la nostra attenzione.

Esso trattava del paesaggio come fonte e portatore di bellezza per ognuno di noi. La bellezza di un ambiente, che sia naturale o che sia costruito dall'uomo, può incidere sul nostro stato psicofisico in modi differenti.

Abbiamo scoperto che simbolicamente il mare richiama la madre, mentre la montagna il padre. Il colore blu ci rilassa, il rumore delle onde va a influire su dopamina e serotonina, il primo è l'ormone della motivazione e del piacere, mentre il secondo è in grado di regolare i nostri stati d'animo. La montagna ha un rimando all'ascensione e alla spiritualità, suscita una pace interiore quasi mistica. Tuttavia siamo convinti che ogni paesaggio susciti in ognuno di noi differenti emozioni, ma che ci sia sempre una connessione tra uomo e natura.

Prendendoci cura della natura ci prendiamo cura di noi stessi. Buona passeggiata!

64 visualizzazioni